Mondo Lavoro

Come sfruttare LinkedIn per ottenere più colloqui di lavoro

Linkedin colloqui lavoro

Avere una carriera professionale attiva significa anche affrontare periodi di alti e bassi, avere un morale altalenante e talvolta è possibile perdere la speranza di fronte a dei risultati che non arrivano.

Talvolta, come in questo ultimo anno, il lavoro tende a scarseggiare e in molti cercano una soluzione per ottenere una carica professionale più stimolante, competitiva che non è disponibile o semplicemente un nuovo lavoro che permette di vivere in modo dignitoso.

In questo periodo, cambiare lavoro per ottenere qualcosa di più è una scelta che può fare molta paura e richiede tanta riflessione, studio del settore e analisi delle aziende disposte ad assumere. In questo caso, è importante avere un sito di riferimento per eseguire un’attenta valutazione delle disponibilità lavorative offerte in un certo settore. 

I siti per trovare lavoro sono tanti, a partire dai siti delle agenzie di lavoro, ormai completamente digitalizzate. Tuttavia, il social network LinkedIn è un punto di riferimento per tutti i lavoratori e per i recruiter che intendono acquisire maggiori informazioni sugli utenti circa la storia della carriera professionale.

Utilizzare LinkedIn per cercare lavoro

Arriva il momento di cercare un nuovo lavoro e di elaborare una strategia per andare incontro a delle nuove opportunità. In questa fase è fondamentale scegliere i canali giusti, come le agenzie di lavoro che si prestano meglio ad assumere per i ruoli professionali desiderati e l’apertura o l’ottimizzazione del profilo LinkedIn, il social network professionale leader del settore.

LlinkedIn è il più grande social professionale al mondo, che conta oltre 600 milioni di iscritti ed è disponibile in oltre 200 paesi. Le aziende che hanno aperto un account e cercano dipendenti o collaboratori su questo social sono oltre 30 milioni, tra cui 12 milioni sono aziende e utenti italiani. 

L’obiettivo del social network è creare una rete di relazione e collaborazione tra imprese e professionisti che intendono aumentare il successo e la produttività. Se in passato su LinkedIn era presente solo una certa nicchia di professionisti, oggi gli utenti che si posizionano per visibilità e ottengono il lavoro rientrano in numerosi settori professionali, che coinvolgono anche le industrie, l’artigianato e tanti altri.

Come ottenere i colloqui di lavoro con LinkedIn

Ci sono molte ricerche che hanno attestato la validità di questo social network nel far incontrare i recruiter con i possibili candidati e circa il 60% dei professionisti italiani presenti su LinkedIn riescono ad ottenere almeno un primo contatto con i recruiter aziendali. 

Il social offre numerose funzionalità che permettono di ottenere una maggiore visibilità e, di conseguenza, di cadere nel cerchio dei “ricercati” dei recruiters. Tra le funzionalità più importanti c’è l’open candidates che permette ai recruiter di conoscere tutti gli utenti che sono alla ricerca attiva di un lavoro, di acquisire dati e informazioni utili per la selezione.

Per attivare questa funzionalità che ottimizza la possibilità di essere trovati, è necessario:

  • Effettuare l’accesso a LinkedIn;
  • Andare sull’area job e nella pagina dedicata alla ricerca di nuove opportunità;
  • Cliccare sulla voce “aggiorna preferenze”;
  • Attivare la voce “lascia che i recruiter sappiano che cerchi lavoro” o “let recruiters know you’re open” portando la voce da off ad on. 

Motore di ricerca sezione lavoro

Un secondo metodo per ottenere più colloqui di lavoro tramite questo social network, è saper utilizzare correttamente il motore di ricerca nella sezione lavoro, situata sul proprio profilo personale. 

Si tratta di un motore di ricerca speciale, che permette di visualizzare tutte le offerte di lavoro disponibili su LinkedIn e di selezionare quelle che rispondono quasi perfettamente alle proprie esigenze, grazie ai numerosi filtri disponibili, ovvero:

  • Località geografica;
  • Keywords (settore, ruolo e così via);
  • Tipologia di contratto;
  • Disponibilità;
  • Filtri di ricerca avanzata, che permettono di restringere il campo di selezione e di ottenere delle offerte di lavoro specifiche.

Gli annunci di lavoro presenti nel motore di ricerca del social possono essere filtrati a loro volta per: data di pubblicazione, numero di candidati, candidatura semplice, azienda, livello di esperienza, distanza dalla località selezionata e così via. 

Gli esperti consigliano sempre di inserire dei filtri per candidarsi esclusivamente alle offerte di lavoro più pertinenti, in base alle competenze acquisite negli anni, ai propri interessi e alle proprie esigenze. Tuttavia, inserire tutti i filtri senza avere un bagaglio di esperienza tale da permettere di scegliere il lavoro che si preferisce, è consigliato inserire solo i filtri necessari per raggiungere la reale possibilità di essere selezionati e svolgere il colloquio con l’azienda.

Come ci si candida ad un’offerta di lavoro

LinkedIn offre diversi metodi per candidarsi ad un’offerta di lavoro: cliccando sulle offerte è possibile vedere la descrizione completa del ruolo ricercato, la descrizione dell’azienda, le qualifiche da possedere, il tipo di impiego e le sue funzioni, l’esperienza richiesta e la dimensione dell’azienda.

Per candidarsi ad un’offerta, è possibile scegliere di utilizzare uno dei seguenti metodi:

  1. Candidatura semplice, molto veloce e intuitiva, permette di condividere il proprio profilo LinkedIn, comprensivo di email, curriculum, numero di telefono e dati dell’utente. Il curriculum caricato sul profilo deve essere aggiornato e deve contenere tutte le informazioni utili ai recruiter.
  1. Candidatura dal sito dell’azienda, molto utilizzata dai recruiter, anche se risulta essere leggermente più complessa della precedente. In questo caso, cliccando su “candidati” si esce dal social network e si viene reindirizzati al sito dell’azienda, dove bisogna compilare dei moduli pre-impostati e inserire i propri dati. Una volta inserito il curriculum, questo resterà per un determinato periodo di tempo nei database dell’azienda che potrebbe utilizzarlo per un momento successivo o per altre offerte di lavoro. 

Sebbene la candidatura semplice sia il metodo più apprezzato dagli utenti del social, molte aziende scelgono le candidature direttamente sul sito ed è importante avere delle competenze tecniche tali da permettere una buona esecuzione della candidatura.

Conclusioni

Utilizzando questi due metodi di ricerca del lavoro con costanza, è possibile ottenere una maggiore visibilità e, di conseguenza, partecipare ad un crescente numero di colloqui. Tuttavia, LinkedIn è un social network che si basa sulla creazione di una rete di connessioni con altri utenti e valorizza i profili con contenuti interessanti, informazioni complete e veritiere, feedback di aziende o ex collaboratori e la presenza di titoli di studio o attestati che aumentano il valore delle competenze inserite. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *