Figlio bocciato, il padre lo manda al lavoro per punizione a 1 euro l’ora

single-image

Vai male a scuola? E io ti punisco facendoti lavorare per uno stipendio ridicolo. Questo, più o meno, è ciò che deve aver pensato un padre deluso dai risultati in classe del figlio, che per impartirgli una bella lezione ha tentato di trovargli un impiego… poco redditizio.

Cerco lavoro per mio figlio

L’uomo, iscritto a un gruppo su Facebook denominato “Cerco offro lavoro Monza e Brianza”, ha pubblicato un annuncio in cui precisava di essere alla ricerca di un impiego non per sé ma per suo figlio adolescente. Il ragazzo, che ha 16 anni, si avvia verso una bocciatura a scuola: ecco perché suo papà ha stabilito di punirlo facendolo sgobbare. Già di per sé la storia sarebbe curiosa ed educativa al tempo stesso, ma ci sono altri dettagli che la rendono ancora più interessante. Il padre deluso, che si chiama Salvatore, ha sottolineato che lo stipendio non era importante, perché ciò che gli interessava era dare al figlio una lezione di vita.

Il pagamento con baratto

Salvatore è arrivato perfino a scrivere che non avrebbe avuto problemi ad accettare modalità di pagamento bizzarre o alternative, come il baratto. Se il figlio, per esempio, fosse stato assunto dal ristorante, il locale avrebbe potuto non pagarlo ma offrire una cena ai suoi genitori. Nell’annuncio che è stato pubblicato su Facebook, ma in seguito rimosso, l’uomo evidenziava il desiderio di far impegnare il ragazzo in un lavoro di fatica, anche per una retribuzione di 1 euro all’ora, ovviamente unicamente per la stagione estiva, in attesa del ritorno sui banchi a settembre.

Le reazioni

Ma come hanno reagito gli iscritti al gruppo di Facebook? Gli utenti dei social si sono scatenati, ma in molti non hanno potuto fare a meno di complimentarsi con il padre amareggiato ma non per questo rassegnato a offrire al figlio una scorciatoia per non studiare. Tanti hanno scritto di capire e condividere la tristezza di Salvatore, e hanno concordato sulla decisione di indirizzare il ragazzo al lavoro, in una prospettiva educativa. L’adolescente riuscirà a comprendere che cosa ha sbagliato e a capire il valore della scuola? A sperarlo sono anche tanti insegnanti che si sono congratulati con Salvatore.

Perché l’annuncio è stato cancellato?

Un alone di mistero circonda il finale di questa storia: come abbiamo detto, infatti, l’annuncio dopo un po’ di tempo è stato rimosso, ma non se ne conosce la ragione. C’è chi ipotizza che Salvatore sia già riuscito a trovare una mansione al figlio scansafatiche e chi, con animo più pietoso, pensa che alla fine il giovane sia stato perdonato. E se alla fine fosse stato tutto un fake? Beh, ciò che conta è che ognuno può trarre da questa vicenda un insegnamento prezioso: nella vita nulla è regalato ma tutto deve essere conquistato.

 

You may like