Cosa serve sapere sulla polizza RC istruttore

single-image

Quando si parla di polizza RC istruttore ci si riferisce a un’assicurazione professionale che serve a garantire una tutela rispetto a possibili richieste di risarcimento che potrebbero essere avanzate nei confronti di un professionista che ha commesso un errore nello svolgimento della propria attività o si è reso protagonista di una omissione di soccorso. La compagnia assicurativa, in virtù di tale polizza, si obbliga a mantenere l’indennità del soggetto assicurato in relazione a risarcimenti che dovessero essere richiesti.

Le caratteristiche della polizza

La Polizza RC Istruttore dura un anno. Nella maggior parte dei casi non è previsto il tacito rinnovo, ma è sempre opportuno informarsi con attenzione per verificare quando, invece, si applica il rinnovo automatico. La copertura assicurativa viene prestata in funzione del principio del claims made, in base al quale l’istruttore viene tutelato dalle richieste di risarcimento che sono dovute a eventi accaduti per la prima volta nel lasso di tempo in cui il contratto era valido, sempre che gli stessi siano notificati alla compagnia assicurativa prima che il contratto stesso scada. La copertura, inoltre, è valida a condizione che gli eventi accidentali siano il frutto di un’omissione, di un’azione o di un errore per cui il soggetto assicurato è considerato responsabile a livello civile.

Come funziona la retroattività

Un caso concreto può essere utile per approfondire la comprensione del concetto di retroattività. Si immagini l’esempio di un istruttore che non ha avuto sinistri né è stato protagonista di eventi che possano essere foriere di una richiesta di risarcimento. Tale istruttore compra la polizza nel mese di ottobre del 2019, con decorrenza a partire dalla data di sottoscrizione e retroattività di un anno. Se l’istruttore si vede notificare una richiesta di risarcimento per un episodio che si è verificato nel mese di dicembre del 2018, la copertura della polizza è attiva, proprio perché il fatto in esame rientra nel periodo di retroattività.

A chi è rivolta la polizza istruttore

La polizza RC professionale istruttore è rivolta ai preparatori atletici, ai personal trainer e agli istruttori di numerose discipline, dal basket al nuoto, dal tennis al calcio. Le coperture previste valgono per eventuali azioni di rivalsa che dovessero provenire dall’Inps e per la responsabilità civile che può essere imputata al soggetto assicurato per un evento doloso che è stato provocato a terzi da individui di cui l’istruttore stesso è tenuto a rispondere. Le garanzie che la polizza mette a disposizione rimangono valide fino al massimale stabilito nel contratto per la totalità delle responsabilità connesse alle prestazioni lavorative fornite.

Quando conviene scegliere la polizza istruttore

Tutti gli istruttori sono esposti a una certa dose di rischio per il lavoro che svolgono, a prescindere dal fatto che siano alle prime armi o che si considerino dei professionisti con una lunga e consolidata esperienza alle spalle. Ecco, quindi, che la scelta di una copertura assicurativa adeguata si dimostra una decisione saggia, anche perché solleva il soggetto che si assicura da una vasta gamma di rischi potenzialmente in grado di mettere a repentaglio la sua tranquillità, ma soprattutto di danneggiare l’integrità del suo patrimonio. Una richiesta di risarcimento, infatti, si potrebbe rivelare alquanto onerosa a livello economico.

Guida all’acquisto

Come per tutte le altre polizze, anche nel caso dell’assicurazione RC istruttore per essere certi di trovare la soluzione migliore per i propri bisogni è conveniente richiedere più di un preventivo per mettere a confronto le diverse proposte e comprendere qual è quella più vantaggiosa non solo in termini economici, ma soprattutto sul piano dei servizi offerti.

You may like