Vivere a Malta: come trovare lavoro e trasferirsi

single-image

Se il tuo desiderio è quello di cambiare vita e vivere a Malta sei capitato proprio nel posto giusto.

Malta ha sicuramente un grande fascino ed il suo clima favorevole è senza ombra di dubbio uno dei tanti motivi per cui moltissimi desiderano trasferirsi in questa isola.

Andando, poi, su aspetti più concreti, bisogna ammettere che anche dal punto di vista fiscale è decisamente più vantaggiosa rispetto al suolo italiano.

L’isola di Malta ha una grande storia e cultura dietro a sè, ed è praticamente impossibile non innamorarsene.

Se hai deciso di stravolgere la tua vita, il nostro obiettivo d’ora in avanti è quello di aiutarti in questo tuo sogno.

Scopriamo insieme come trovare lavoro e trasferirsi a Malta.

Vivere a Malta: consigli ed informazioni utili

Qualche anno fa, e per la precisione nel 2015, Malta entrò nel podio delle migliori città per espatrio. Fu, infatti, terza dopo il Messico e l’Ecuador.

Da allora Malta ne ha fatta di strada e le persone che decidono di trasferirsi sull’isola sono sempre di più, tra cui anche moltissimi italiani.

Dirti che trovare lavoro e trasferirsi sarà un gioco da ragazzi sarebbe davvero prenderti in giro.

La concorrenza è molto accentuata e per farti strada devi farti forza e dimostrare tutto il tuo impegno e le tue capacità.

In primis, è bene che tu conosca l’inglese per far fronte alle tante necessità di quest’isola.

Se hai già la base linguistica ecco che puoi già procedere con il restante dei passi per far diventare il tuo sogno finalmente realtà.

Vivere a Malta: come trovare lavoro

Trovare lavoro nell’isola di Malta potrebbe non essere così semplice come credi.

Come già accennato, il grande numero di persone che prendono questa scelta portano ad una concorrenza molto alta.

Bisogna dire, però, che l’elevata attività turistica che prende vita bene o male tutto l’anno alza notevolmente le offerte in questo settore.

Altri settori molto gettonati a Malta, e che tra l’altro ti permettono di guadagnare qualcosa di più, sono:

  • il settore finanziario
  • il settore informatico (dove gli stipendi sono molto più alti di quelli italiani)
  • il customer care e help desk (soprattutto per il gioco online)
  • gli investimenti
  • il Igaming

Altra tipologia di lavoro che possiamo consigliarti, e che si adatta praticamente a tutto il mondo, è il lavoro digitale come free lance.

A Malta, infatti, c’è un costo della vita piuttosto basso (anche se sta cominciando piano piano a salire) ed una tassazione molto più benevole rispetto a quella italiana.

Ma come procedere per trovare lavoro a Malta?

  • Impara la lingua inglese. Te lo abbiamo già detto ma vogliamo ribadirlo nuovamente. L’italiano è anche abbastanza diffuso sull’isola ma senza inglese difficilmente potrai competere.
  • Prepara il tuo curriculum. Anche questo deve essere preferibilmente in inglese. Semplice, diretto e ben strutturato.

Una volta fatti questi passi le modalità di ricerca sono, in sintesi, due:

  • sui siti di lavoro online di Malta. Od anche le pagine social del luogo;
  • alloggiare per un pò nella città e girare a portare i curriculum a mano.

Tieni presente, comunque, che ogni datore di lavoro preferisce assumere una persona che può vedere di persona e che già si trova sul posto.

Vivere a Malta: come trasferirsi

Mollare tutto e partire è spesso il sogno di tutti, ma bisogna tenere in conto del fatto che ci sono alcune pratiche e parti burocratiche da rispettare prima.

Malta fa parte dell’Unione Europea e questo per un Italia che vuole trasferirsi lì è una grande fortuna.

Tra l’altro, essendo entrambi paesi dell’Unione Europea, c’è la possibilità di usufruire dei servizi di EURES (Servizi europei per l’impiego) che potrebbero darti anche un valido aiuto per molti aspetti.

Altra informazione importante è che, per rimanere a Malta per più di tre mesi, è necessario possedere la e-Residence Card.

Per quanto riguarda la residenza, inoltre, si può procedere in due modi:

  • permanente. È obbligatoria per i cittadini extracomunitari, mentre è facoltativa per i cittadini che fanno parte dell’Unione Europea. Va rinnovata ogni anno;
  • ordinaria. Possibile solo per i cittadini dell’Unione Europea e va rinnovata ogni cinque anni.

Ma quali sono le città da preferire quando si decide di trasferirsi a Malta?

A dire il vero tutto dipende anche dalla tipologia di lavoro che cerchi.

Se desideri lavorare nel campo turistico ovvio che devi rimanere nelle zone delle spiagge.

Se invece il turismo non è tra i tuoi principali interessi puoi optare per zone anche più economiche.

Msida, ad esempio, è una città più centrale e qui puoi trovare molti servizi ed infrastrutture tra cui l’ospedale più grande dell’isola e l’università.

Altra città interessante è Sliema. Qui vi sono anche molte possibilità di lavoro grazie alle tante attività.

Infine, dal punto di vista economico, ti consigliamo Santa Venera. Qui gli affitti sono tra i più bassi in assoluto ed il costo della vita è tra i migliori di tutta l’isola.

You may like