La scuola, un’importante esperienza di vita

single-image

La scuola può piacere e non, ma qualunque sia la nostra opinione in merito, bisogna ammettere che essa è molto utile per la vita futura degli studenti, in quanto una volta terminato il percorso didattico da lei offerto, essa nella maggior parte dei casi permette di trovare subito lavoro. Inoltre senza aver frequentato la scuola non sapremmo le informazioni più importanti per la vita di tutti i giorni e ci faremmo mettere spesso i piedi in testa: grazie alle cultura si è sempre una spanna sopra agli altri e nello stesso tempo può aiutarci a limitare le probabilità di venir fregati dal prossimo.

QUALE TIPO DI SCUOLA SUPERIORE SCEGLIERE?

Durante il terzo anno di scuola media ci si trova obbligati a dover scegliere la scuola superiore, selezione che non è sempre facile: Licei, Professionali, Istituti tecnici sono molte le scuole che le città offrono ai loro piccoli cittadini. Molti di loro sono spesso indecisi e non sanno in quale scuola iscriversi. Un importante criterio per la scelta sono le possibilità offerte dalla stessa di trovare subito lavoro una volta terminati gli studi.
Secondo un’ indagine eseguita su 90000 diplomati hanno trovato un’occupazione, entro un anno dal diploma, circa il 39 % dei diplomati a un liceo professionale contro il 38 % degli istituti tecnici. Si fermano al 20,5 % i diplomati del liceo, anche perchè con questa tipologia di scuola si è spesso costretti a iscriversi all’Università augurandosi di riuscire a raggiungere la laurea. Quindi le scelte migliori sono i liceo professionali o gli istituti tecnici.

Per quanto riguarda il discorso retribuzione, Almadiploma fa notare che i neodiplomati impegnati in un’ occupazione ricevono circa 965 euro al mese. Da notare che generalmente il guadagno dei ragazzi è superiore del 12 % rispetto a quello delle ragazze. Cifre che aumentano con il passare del tempo, infatti dopo tre anni di lavoro lo stipendio raggiunge soglia 1082 euro e dopo cinque tocca la quota dei 1266 netti.

Parlando del non meno importante tasso di disoccupazione, da uno studio effettuato nel 2014 risultano disoccupati circa il 36 % dei neodiplomati: percentuale che interessa maggiormente i liceali. Valore che diminuisce fino al 20 % una volta passati cinque anni dall’esame di maturità.

NON SIETE PORTATI PER LO STUDIO? NON PREOCCUPATEVI, POTRETE DIPLOMARVI UGUALMENTE

Oggi avere un diploma è pressocchè fondamentale per trovare lavoro, in quanto al giorno d’oggi fanno fatica perfino i laureati. Se non avete ancora ottenuto il famigerato “pezzo di carta” non temete, in quanto è possibile recuperare gli anni scolastici persi a qualunque età. Infatti molti commettono l’errore di dirsi che ormai si è troppo avanti con l’età per iniziare un percorso di studi e per poterlo poi terminare. Fortunatamente esistono dei corsi serali statali che vi permetteranno di seguire le lezioni, anche se durante il giorno sarete impegnati nel lavoro. Esse in questi tipi di corsi si tengono dalle 18.30/19 fino alle 23 circa. I pregi sono il costo basso dell’iscrizione e dei libri di testo, gli insegnanti e l’esame di maturità interni all’istituto. Mentre lo svantaggio maggiore è che non tutte le città offrono dei corsi serali nei propri istituti e che quindi, in caso di necessità, occorrerà spostarsi dalla propria città. Esistono oltre a i corsi serali anche centri scolastici privati, come il centro scolastico Marconi di Napoli, che offre servizi agli studenti di tutte le età per conseguire il diploma di maturità in tutti gli indirizzi di studio e il servizio di recupero anni scolastici così da poter essere sempre al passo con i tempi e conseguire il proprio diploma per entrare subito nel mondo del lavoro.

Concludendo, spero che dopo aver terminato la lettura di questo articolo avrete le idee più chiare sulla scelta del vostro indirizzo di studi. Vi auguro di trovare subito il lavoro che più vi piace e di instaurare degli ottimi rapporti con le nuove persone che andrete a conoscere durante il vostro nuovo percorso di scuola superiore.

You may like