Lavorare anche in vacanza: i migliori notebook da viaggio

single-image

Il periodo di vacanza si avvicina e per molte persone pensare di allontanarsi completamente dagli impegni lavorativi è impensabile. Anche se eclissarsi dal mondo del lavoro per qualche settimana, almeno per il periodo estivo, è rigenerante e spesso indispensabile per l’equilibrio personale, alcune figure in azienda non possono esimersi dal leggere la posta e rispondere alle mail più importanti, avere un ruolo di responsabilità obbliga a rimanere connessi con i colleghi in caso di urgenze inaspettate.

La prima caratteristica, la più importante, per un dispositivo portatile da trasportare nella nostra valigia è indubbiamente il suo peso. Un notebook compatto e leggero ci consentirà di affrontare il viaggio senza ingombri, con un minimo impatto nella gestione dei nostri bagagli.

Quali sono le altre caratteristiche principali a cui badare quando ci si deve affidare a un notebook da viaggio?

  1. Compatto e leggero, ma anche ben corazzato: resistente agli urti e robusto.
    Pensando al viaggio, il dispositivo dovrà essere spostato costantemente e seguirci in lungo e in largo nel nostro itinerario, pertanto bene dotarsi di una borsa o zaino imbottiti, anche se pensate di inserirlo direttamente in valigia.
  2. Dotato di una batteria che possa garantire una significativa autonomia
    La batteria è un argomento spinoso, perché i pc compatti e leggeri spesso hanno una autonomia piuttosto limitata. E’ bene fare attenzione al momento dell’acquisto e dedicare le giuste riflessioni all’autonomia, cioè alla capacità del notebook di essere operativo senza l’alimentazione elettrica.
  3. Non troppo costoso
    Meglio evitare di mettere a repentaglio un computer troppo costoso esponendolo a urti o possibili furti, trovate il giusto equilibrio!

A quali modelli è meglio affidarsi?

Esistono una infinità di marche e modelli sul mercato che possono essere compatibili con il nostro fine. Difficile fare una disamina dei pro e contro di ogni dispositivo, anche perché a seconda del tipo di lavoro che svolgete potrebbero esserci delle esigenze diverse da soddisfare. Ad ogni modo abbiamo provato a suggerire quelli che secondo noi sono i 3 modelli che hanno avuto più successo tra i nomadi digitali.

 

Huawei Matebook X Laptop

Ha delle ottime recensioni, è molto apprezzato dai viaggiatori, infatti è capace di soddisfare le loro aspettative grazie ai punti di forza che ne hanno decretato il suo successo: piccolo quanto un foglio di formato A4, riesce a contenere il suo peso in soli 1.05Kg.

I punti di forza del Huawei Matebook X Laptop:

  1. Dimensioni e peso lo rendono estremamente semplice da trasportare
  2. Il display ha colori vivaci e una grande luminosità, riesce a soddisfare anche le attese di chi lavora con la grafica.
  3. Il display ha un sistema di protezione denominato Gorilla Glass che lo rende resistente più di altri dispositivi e lo protegge anche da potenziali graffi, oltre che da rotture.
  4. La scheda audio è dotata di Dolby Atmos, un sistema audio di tutto rispetto.
  5. Nonostante le dimensioni ridotte la tastiera è ben strutturata e distribuita, comoda anche per chio necessità di scrivere molto.
  6. Offre buone prestazioni e al tempo stesso è sufficientemente silenzioso.
  7. Non si infuoca neppure dopo molte ore di utilizzo, come invece capita con molti suoi competitor.

Non ci sono dubbi, il Huawei Matebook X Laptop è sicuramente uno dei migliori notebook da viaggio, peccato per la sua dark side: i punti deboli di questo laptop sono da identificare nella batteria e nel prezzo: circa €1000. Il prezzo potrebbe anche essere pienamente giustificato visti i punti di forza, peccato però che la durata della batteria garantisca una durata di circa 7 ore e non sia pienamente allineata al suo antagonista Macbook Air.

 

Macbook Air di Apple

Di certo non è il più economico, ma se viaggiate spesso per lavoro, oltre che per piacere, questo notebook ha tutte le caratteristiche del compagno di viaggio perfetto. Apple è riuscita a fondere l’affidabilità e le prestazioni di un computer di alta fascia con una lunga autonomia ad un peso irrisorio: soltanto 1.25 kg.

Oltre ad avere un bellissimo design, i materiali con cui è costruito offrono una robustezza ineguagliabile, da fare impallidire le plastiche utilizzate della concorrenza.

La domanda che spesso fa la differenza quando si valuta l’acquisto è la seguente: quanto dura la sua batteria? La risposta lascia a bocca aperta, infatti il Macbook Air ha la capacità di avere una autonomia di ben 10 ore.

Con le sue €1300 circa di costo indubbiamente questo dispositivo è destinato a chi necessita di alte prestazioni, questo è il migliore notebook da viaggio per un uso professionale. Se il costo per voi non è un problema e vi indirizzerete sull’acquisto del Macbook Air, consigliamo di attivare anche una assicurazione che copra un possibile furto o un danno accidentale per tutelare il vostro investimento.

 

Acer Chromebook

Dopo avere suggerito due modelli della gamma top in relazione alle loro prestazioni e al prezzo di vendita, chiudiamo i nostri suggerimenti con un modello che consente di risparmiare notevolmente e parallelamente avere prestazioni di tutto rispetto. Stiamo parlando dell’Acer Chromebook: molto sottile e molto leggero, ha uno spessore di 1.55 cm e un peso di soli 1.5kg.

Il Chromebook ci riserva una sorpresa molto apprezzata, infatti è dotato di touch screen e il suo schermo è estraibile, in pochi istanti il notebook si converte in un tablet, cos’altro aggiungere: silenzioso, ha una autonomia di 12 ore, unica pecca (o vantaggio) è il suo sistema operativo, non è un pc con windows, ma ha un SO di casa Google per cui è dotato delle stesse applicazioni che abbiamo sugli smartphone Android.

 

Quali altri dispositivi?

Esistono molti altri dispositivi da viaggio da valutare: vi suggeriamo di acquistare il vostro nuovo notebook su Yeppon, un e-commerce con un catalogo de notebook sconfinato, ogni dispositivo è descritto con una scheda dettagliata delle sue caratteristiche e i prezzi sono molto competitivi, se si ha un po’ di fortuna si trovano sconti e offerte che consentono di risparmiare notevolmente rispetto all’acquisto in negozio.

You may like